12 Feb

Sulla strada della “Silver label” ESCA

Era il febbraio 2015 quando il Cluster Lombardo della Mobilità otteneva dall’ESCA ( European Association for Cluster Analysis) il suo primo certificato di “eccellenza” organizzativa, raggiungendo il terzo gradino del podio ed il riconoscimento della “bronze label”.

Un ottimo inizio al quale però, parallelamente alla crescita del Cluster , alle sue attività ed alla sua organizzazione, non poteva non seguire lo sforzo per salire a tre anni di distanza un ulteriore gradino e candidarsi di conseguenza per la “Silver Label”,  obiettivo peraltro dichiarato nel “Piano di consolidamento” finanziato dalla Regione Lombardia.

L’iter per la richiesta ha avuto inizio negli ultimi giorni di gennaio attraverso un’intervista telefonica da parte dell’ESCA al nostro Segretario Generale Gianpiero Mastinu.

Al termine dell’intervista  l’organismo preposto al riconoscimento, per voce dell’Officer incaricato, ha confermato i notevoli progressi compiuti dal Cluster rispetto a tre anni orsono, complimentandosi per il lavoro svolto e ribadendo in pratica, seppur per il momento in modo solo “ufficioso”,  quanto meno il livello già raggiunto  della”bronze label”, in attesa di verificare in modo più approfondito i documenti richiesti per il livello superiore.

Obiettivo del Cluster è l’ottenimento della Silver Label entro la primavera.

12 Feb

PROROGATO IL TERMINE DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO “CONSOLIDAMENTO E INTEGRAZIONE NAZIONALE E INTERNAZIONALE DEL CLM”

Con riferimento al progetto dal titolo “Consolidamento e integrazione nazionale e internazionale del Cluster Lombardo della Mobilità” a valere sul “Bando per il consolidamento dei 9 Cluster Tecnologici Lombardi (CTL)”  il CLM ha richiesto alla Regione Lombardia, coerentemente con quanto previsto dal bando stesso, la concessione di 3 mesi aggiuntivi alla durata del progetto.

La richiesta è stata inoltrata in considerazione della complessa natura del Cluster Lombardo della Mobilità, che include al suo interno, oltre al settore – prevalente per dimensione  – dell’automotive, anche i settori di minor presenza in Lombardia, ma essenziali per una efficace visione della Mobilità Sostenibile nella Regione, quali il ferroviario, la nautica e l’intermodalità.

Tale contesto ha comportato tempi più lunghi del previsto per approfondire le specificità dei settori citati e per pervenire a un quadro completo dell’intero comparto.

La Regione Lombardia, verificato che sono stati rispettati i termini di presentazione della richiesta di proroga come previsti all’art. 5 c. 2, art. 7 e art. 12 c. 3 del Bando, e valutata nel merito la motivazione addotta a sostegno della richiesta avanzata , che risponde alle finalità del Bando e risulta in linea con la realizzazione delle azioni di sostegno e sviluppo dei CTL al fine del raggiungimento di risultati ambiziosi, sfidanti e migliorativi rispetto alla situazione rilevata al momento della presentazione della domanda di partecipazione, ha prorogato al 30 giugno p.v. il termine entro il quale dovranno essere portate a termine le attività, al momento in corso, per il raggiungimento degli obiettivi del progetto.

 

19 Gen

Il Cluster interviene alla lezione aperta sulle frazioni gassose

Il 12 gennaio u.s. si è tenuto a Castel Mella , presso il Centro di Formazione AIB il  Convegno sullo sviluppo della tecnologia ed il futuro della mobilità  proposto con la formula della lezione aperta grazie alla collaborazione tra il Centro Formazione di Fondazione AIB e il Cluster Lombardo della Mobilità, sostenitori in diversa misura dei percorsi di formazione professionale attivati dal Centro nell’area della manutenzione e riparazione di veicoli a motore.

L’incontro è stato incentrato sul tema delle “Frazioni gassose”: in particolare il nostro Presidente Dr. Gaboardi è intervenuto sul tema “Sviluppo della mobilità ed evoluzione della tecnologia” mentre l’Ing. Bonetti del CSMT, tra i più attivi collaboratori del CLM, ha focalizzato il suo intervento sulla trazione “Dual Fuel” ( uno dei progetti avviati in seno al Cluster).

Di assoluto rilievo anche la presenza dell’Ing. Claudio Garatti, Direttore Brescia Trasporti, che ha illustrato la flotta 100% metano della città di Brescia.

Infine Marco Soccini, formatore del Centro Formazione AIB, ha passato in ressegna i motori degli automezzi in esposizione al centro.

Il motore e il carburante costituiscono un binomio inscindibile e nel corso del convegno, è stato possibile osservare ‘dal vivo’ la sua evoluzione: dalla diffusione del termine ‘benzina’ per indicare la miscela di frazioni leggere destinata ad alimentare i motori ad accensione per scintilla ai sistemi che consentono di ottenere idrocarburi liquidi dalle frazioni gassose, mentre altri ancora trasformano le molecole ricorrendo all’aggiunta di idrogeno.

Agli ospiti è stata offerta la possibilità di visitare l’esposizione di veicoli a motore con diversi carburanti, dalla benzina all’idrogeno, organizzata per il Convegno.

A questo proposito un particolare ringraziamento alla ditta Ghidini Rock che ha fornito uno dei propri mezzi, lo Stralis euro 5 nella foto.

 

Nell’area riservata sarà presto a disposizione il materiale presentato e discusso nel corso nella mattinata.

01 Dic

Il CLM “premiato” agli oscar dei bilanci del Giornale di Brescia

I numeri e la giovane età per ora non permettevano certo al Cluster Lombardo della Mobilità CLM di candidarsi per uno degli oscar al bilancio 2016 assegnati dal Giornale di Brescia nel corso della premiazione tenutasi presso lo stabilimento Iveco lo scorso 29 Novembre. Oscar che nascono da una accurata e meticolosa ricerca ed analisi dei bilanci di mille aziende bresciane coordinata dal Prof. Claudio Teodori – titolare della cattedra di Economia Aziendale all’Università di Brescia – e pubblicata grazie anche al sostegno di PWC Brescia. Ciononostante il CLM un “premio” lo ha ricevuto ugualmente come riconoscimento delle proprie attività: l’interessante inserto del Giornale di Brescia in vendita in edicola dal 30 Novembre, che dettagliatamente mette in vetrina i settori e le aziende più rappresentative del territorio , ha dedicato uno spazio alla nostra Associazione , riconoscendone l’importante contributo in termini di promozione della competitività e della “filiera” nel campo della mobilità sostenibile, in particolare di quella “automotive”. Di seguito l’intervista al Presidente del CLM Dr. Gaboardi che potrete trovare sul nostro sito al link sotto indicato.

http://www.clusterlombardomobilita.it/wp-content/uploads/2017/12/GdB-Cluster-20171129.pdf

 

20 Nov

Nuovo evento del CLM presso il Politecnico Milano 27 Novembre

MOBILITA’ 4.0 e INDUSTRIA 4.0 nella ECONOMIA CIRCOLARE

Prosegue il  processo di informazione del Cluster Lombardo Mobilità sulle dinamiche e sulle prospettive del comparto mobilità, anche in vista delle decisioni di politica industriale che verranno assunte ai diversi livelli di governo.

All’evento in Iveco di Brescia del 7 ottobre, dedicato in particolare alla filiera bresciana dell’automotive, in occasione dei cent’anni di Om, fa ora seguito presso il Politecnico di Milano (Via R. Lambruschini 4B – Edificio BL.28, 20156 Milano) un convegno che si propone, in vista delle sfide della rivoluzione 4.0 e dell’avvento dei “veicoli digitali-automatizzati e connessi”, di affrontare le seguenti tematiche:

-comunicare che la Regione Lombardia è una delle prime regioni automotive europee e all’avanguardia a livello globale;

– comunicare e valorizzare le eccellenze tecnologiche lombarde, con interventi da parte degli associati (vision e mission);

– consolidare e allargare le collaborazioni in atto tra gli associati per configurare nuovi progetti innovativi, con il sostegno del credito d’imposta e per l’accesso ai bandi regionali, nazionali ed europei;

– disseminare best practice con proiezione internazionale, anche attraverso la collaborazione con organismi omologhi nell’ambito dei “4 Motori d’Europa”.

Una giornata che si inserisce nel piano di rilancio e consolidamento del nostro Cluster, approvato dalla Regione Lombardia, con il sostegno di AIB e CCIAA di Brescia.

Per partecipare al Convegno è necessario iscriversi al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfDPvuTk8Fm8xmO_KxUu-E8Dna385W4Xu9iard68m1yKZsHJw/viewform

oppure è possibile contattare la Segreteria Organizzativa presso:

Cluster Lombardo della Mobilità  tel. 030/2292426

segreteria@clusterlombardomobilita.it

Politecnico di Milano tel. 02/23998289

licia.simonelli@polimi.it

 Programma 

12 Ott

Grande successo per il convegno del Cluster Lombardo della Mobilità


Il tavolo dei relatori della prima parte. Seduti da sinistra: C. Teodori – M. Bonometti – S. Gaboardi – G. Mastinu – E. Frigerio – R. Dalla Bona

Il Centro Congressi Iveco di Brescia – che ha ospitato sabato 7 ottobre il convegno organizzato dal Cluster Lombardo della Mobilità dal titolo “Mobility 4.0 nell’era dell’economia circolare” – ha fatto registrare, se non un vero e proprio “sold out” – una partecipazione nutrita e qualificata di aziende, personaggi del mondo delle Istituzioni, dell’Industria, dell’Università e della Scuola.
Tutte componenti fondamentali nel processo di sviluppo della filiera lombarda della componentistica ( che vale l’80% del prodotto globale), pronta per raccogliere a qualsiasi livello le sfide lanciate dai nuovi prodotti e dalle nuove tecnologie emergenti sui mercati in rapido cambiamento.
Si tratta del primo di due eventi – il secondo si terrà presso il Politecnico di Milano a metà novembre per presentare le “best practice” lombarde ed i progetti innovativi patrocinati dal Cluster in corso di sviluppo – aperti anche ai non associati, organizzati con l’obiettivo di avviare un vasto processo di informazione sulle dinamiche e sulle prospettive della mobilità, anche in vista delle decisioni di politica industriale che verranno presto assunte ai diversi livelli di governo.
L’incontro è stato aperto dal Presidente del Cluster Saverio Gaboardi, che ha sottolineato l’importanza del Cluster – inteso come strumento di aggregazione per gestire il business ed orientare l’innovazione – e del lavoro nella filiera. In particolare il Presidente ha voluto lanciare un messaggio molto concreto ai giovani presenti in sala invitandoli a fronteggiare la complessità nella quale operiamo – e che li attende – con coraggio, inteso come forza d’animo per affrontare sfide nuove e difficili con competenza e responsabilità.
Hanno fatto seguito i saluti da parte del Presidente dell’Associazione Industriale Bresciana Giuseppe Pasini, che ha ricordato il fondamentale ruolo della formazione professionale in fabbrica, di Marco Colonna Plant Manager dell’Iveco, dei rappresentanti di Comune e Provincia Federico Manzoni e Diego Peli e dell’Università Giulio Maternini.

Il Presidente AIB Giuseppe Pasini

Massimo Condolo ha presentato l’interessante volume “I veicoli OM”, da lui curato, mentre Jesus Chavida ha ricordato il successo nel tempo dei mezzi Iveco ed in particolare la storia del “best seller” Eurocargo ora disponibile con trazione a gas naturale anche liquefatto.

Massimo Condolo illustra “I Veicoli OM”

Jesus Chavida e l’Eurocargo Iveco

 

 

 

 

 

 

Claudio Teodori dell’Università di Brescia ha illustrato “ i numeri” della filiera, evidenziando tra l’atro una redditività del settore superiore alla media a fronte di un indebitamento inferiore.
Nel corso della prima parte sono poi intervenuti alcuni degli esponenti più in vista della filiera locale dell’automotive, come Enrico Frigerio, Consigliere Delegato della Fonderia di Torbole e Roberto Dalla Bona, Presidente ed AD delle Fonderie Guido Glisenti, che hanno dedicato rispettivamente i loro interventi al cambio generazionale ed alle opportunità della globalizzazione. Entrambi sponsor industriali del convegno, al pari di OMR Automotive e Streparava, quest’ultimo assente per la coincidenza di un altrettanto importante impegno interno.
Marco Bonometti, ex Presidente AIB e Presidente ed AD di OMR Holding Spa, ha chiuso la prima parte dei lavori, sottolineando con esempi concreti l’importanza della filiera e non risparmiando qualche critica all’enfasi posta sui benefici attuali dell’auto elettrica in termini di minor inquinamento, considerata la necessità di produrre ancora l’energia elettrica necessaria soprattutto da fonti tradizionali.
La seconda parte del convegno ha visto invece dapprima avvicendarsi sul palco Enio Gritti , Direttore FMB, che ha illustrato i vantaggi dell’alleggerimento dei veicoli grazie all’uso sempre più diffuso dell’alluminio; Gianpiero Mastinu, professore ordinario del Politecnico di Milano nonché Segretario Generale CLM , che si è soffermato sul veicolo elettrico-digitale e Claudio Garatti , Direttore di Brescia Trasporti , che ha sottolineato come la flotta comunale sia una tra le più virtuose del paese, avendo da tempo puntato sull’alimentazione a metano.
Alberto Bonetti (CSMT) e Davide Sangiorgi (Fasternet) hanno infine illustrato due dei progetti del Cluster, rispettivamente focalizzati sulla trazione dual-fuel e sul veicolo come “sensore”.
Ha concluso il convegno Angelo Baronchelli Vice Presidente AIB per Sviluppo d’impresa, Innovazione ed Economia, che ha espresso apprezzamento per l’importante contributo alla definizione di politiche di miglioramento della mobilità dato dai relatori in ottica 4.0 e di economia circolare ( importante la scelta di Iveco di valorizzare l’utilizzo del gas naturale anche per il trasporto merci su lunga distanza). Ha inoltre evidenziato le sinergie tra la digitalizzazione dei processi industriali ( al riguardo, l’AIB ha promosso Innex Hub in collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia) e lo sviluppo di nuovi veicoli dotati di guida autonoma e connessi.
All’interno del Centro Congressi è stata allestita per l’occasione una mostra fotografica dedicata alla fabbrica ed ai veicoli OM, curata dalla Fondazione Negri, mentre all’esterno sono stati esposti da Iveco alcuni dei veicoli attualmente in produzione e dall’azienda Ghidini Rok un esemplare di “Leoncino” OM , in perfette condizioni.


La mostra fotografica all’interno del Centro Congressi Iveco

Sempre all’esterno l’Università di Brescia e ITIS Fondazione Benedetto Castelli hanno esposto alcuni prototipi di moto ed auto da gara da loro progettati e realizzati.

     Prototipi Università di Brescia

Prototipo ITIS – Fondazione Benedetto Castelli

 

 

 

 

 

Oltre agli sponsor industriali in precedenza citati, ed alla collaborazione di Talent Garden e Fondazione Negri, hanno cofinanziato e patrocinato l’evento la Camera di Commercio di Brescia , l‘Associazione Industriale Bresciana e la Regione Lombardia.

Potrete scaricare la rassegna stampa ed una prima parte delle foto del convegno ai seguenti link:

http://www.clusterlombardomobilita.it/wp-content/uploads/2017/10/RASSEGNA-STAMPA.pdf
http://www.clusterlombardomobilita.it/wp-content/uploads/2017/10/FOTOGRAFIE-CONVEGNO-CLM-07_10_2017-1.pdf
A breve, nell’area del sito CLM riservata, sarà invece possibile scaricare gli atti del convegno. Chi non avesse accesso alla stessa potrà richiederne copia all’indirizzo: segreteria@clusterlombardomobilita.it

 

03 Ott

Un secolo dell’ OM sullo sfondo del convegno Mobility 4.0 , organizzato a Brescia dal Cluster Lombardo della Mobilità

I cento anni dell’Iveco celebrati anche attraverso un convegno della filiera automotive bresciana, la seconda in Italia dopo Torino e la prima nella provincia di Brescia. Un secolo di storia, quello scritto ormai dall’OM, diventata prima Iveco e poi CNH, che sarà raccontato attraverso le immagini d’epoca raccolte e proposte dalla Fondazione Negri nell’ambito del convegno “Mobility 4.0 nell’era dell’economia circolare” organizzato a Brescia sabato 7 Ottobre a partire dalle ore 8,45 presso il Centro Congressi Iveco di Via Franchi 23/A, dal Cluster Lombardo della Mobilità.

Si parlerà delle dimensioni della filiera, del passaggio generazionale, delle sfide della globalizzazione e delle opportunità offerte dal piano nazionale denominato appunto Industria 4.0. Verranno anche presentati i progetti promossi e coordinati dal Cluster Lombardo della Mobilità e finanziati dalla Regione Lombardia nel’ambito del POR “Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione” attraverso il Bando per il consolidamento dei 9 Cluster Tecnologici Lombardi.

Il convegno è organizzato col sostegno di OMR, Fonderia di Torbole, Fonderie Guido Glisenti e Streparava ed è patrocinato e cofinanziato da CCIAA di Brescia ed AIB in collaborazione con Talent Garden e Fondazione Negri.

http://www.clusterlombardomobilita.it/wp-content/uploads/2017/10/Pagina-economia-giornale-di-brescia-2.pdf

22 Set

CONVEGNO CLUSTER LOMBARDO DELLA MOBILITA’ BRESCIA 7 OTTOBRE 2017

Nell’ambito del piano di consolidamento e sviluppo del Cluster Lombardo della Mobilità, abbiamo programmato due eventi sotto il titolo “Mobility 4.0 nell’era dell’Economia Circolare”:

  • il primo a Brescia, Sabato 07 Ottobre presso il Centro Congressi dell’Iveco, dedicato in particolare alla filiera bresciana dell’automotive (secondo polo in Italia dopo Torino e prima filiera bresciana);
  • il secondo presso il Politecnico di Milano a metà Novembre per presentare le best practice lombarde ed i progetti innovativi in corso.

Entrambi gli eventi si inquadrano nel piano di consolidamento e sviluppo del nostro Cluster, approvato dalla Regione Lombardia e sostenuto da Associazione Industriale Bresciana e Camera Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Brescia, nel quale la Comunicazione rappresenta una linea qualificante, unitamente alla Ricerca ed Innovazione ed alla Internazionalizzazione.

Il programma dell’evento, coordinato dal Presidente CLM Saverio Gaboardi, prevede , dopo i saluti da parte del Presidente AIB Giuseppe Pasini, del Vice Presidente CCIAA Eugenio Massetti e dei rappresentanti delle Istituzioni presenti , l’illustrazione del volume “I veicoli OM”, a cura di Massimo Condolo,  e del veicolo Eurocargo, da parte di Jesus Chavida.

A seguire l’intervento di alcuni autorevoli esponenti dell’Università e dell’industria automotive bresciana sul tema della “filiera” provinciale ( Claudio Teodori – Università di Brescia, Enrico Frigerio – AD Fonderia di Torbole, Roberto Dalla Bona – Presidente ed AD Fonderie Glisenti).

Concluderà la prima parte dell’incontro Marco Bonometti, Presidente ed AD OMR Holding SpA.

Dopo la pausa per il coffee break  i lavori riprenderanno con la tavola rotonda sul tema ” Mobility 4.0 nell’era dell’Economia Circolare”, a cura di Talent Garden.

Le conclusioni della mattinata saranno affidate ad Angelo Baronchelli, Vice Presidente AIB.

A contorno dei dibattiti sono state organizzate:

  • l’esposizione fotografica “I Veicoli OM” all’interno dell’edificio
  • l’esposizione veicoli Iveco in produzione alll’esterno
  • l’esposizione prototipo “Formula Student” UNIBS
  • l’esposizione prototipo ITIS/Fondazione Benedetto Castelli

Allegati potrete trovare il “Save the date”, la locandina dell’evento, il programma  e le modalità di iscrizione,  aperta a tutti e gratuita, che per comodità riportiamo anche in calce.

Vi invitiamo a partecipare a questo importante ed interessante evento!

Iscrizione (gratuita) :

2 Locandina  + programma 07 Ottobre

 

06 Set

Da Settembre puoi trovare CLM anche su LinkedIn

Risultati immagini per linkedin definizione

Nell’ottica del consolidamento e della diffusione delle attività proprie e dei soci, il Cluster Lombardo della Mobilità ha dal mese di Settembre 2017 una pagina dedicata sul sito di LinkedIn, il servizio web di rete sociale gratuito (con servizi opzionali a pagamento), impiegato principalmente per lo sviluppo di contatti professionali. La rete di LinkedIn, come riportato da Wikipedia, è presente in oltre 200 paesi e Il 24 aprile 2017 ha toccato quota 500 milioni di utenti, con Milano al quinto posto tra le aree più connesse a livello globale. Diffuso in tutti i continenti cresce a una velocità di 1 milione di iscritti alla settimana.  Attraverso la home di LinkedIn, https://www.linkedin.com/feed/ ,  verranno periodicamente pubblicate tutte le news di potenziale interesse degli associati e non, riguardanti le attività dell’associazione.  Vi aspettiamo numerosi tra i nostri followers, cliccando su :https://www.linkedin.com/company/18228901/

25 Lug

CLM con AIB in visita a Cassino (FCA) ed Atessa (OMR)

 

 

IMG_5210

CLM in viaggio a Cassino, Atessa e Gran Sasso: alcuni membri del CLM, tra cui il nostro Presidente ed il Segretario Generale, in compagnia di oltre trenta imprenditori facenti capo ad AIB, nei primi giorni di luglio, hanno visitato gli stabilimenti FCA di Cassino – dove si producono i modelli Giulia e Stelvio dell’Alfa Romeo – lo stabilimento OMR di Atessa e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso. Oltre alle visite, sono stati numerosi i momenti di riflessione su nuove tecnologie, innovazione, formazione e capitale umano.